Cambia paese
Close
Non ci sono articoli nel tuo carrello
Cerca
Filters

Mostra fotografica a Reggio Emilia " Fotografia Europa

Mostra fotografica a Reggio Emilia " Fotografia Europa

Fotografia Europea è un festival internazionale interamente dedicato alla fotografia contemporanea che dal 2006 riempie diversi luoghi della città di Reggio Emilia con stand espositivi e mostre che ogni anno si dedicano a un tema specifico. Questo evento è stato da sempre organizzato dalla Fondazione Palazzo Magnani e dal Comune seguendo l’impulso creativo dato dal fotografo reggiano Luigi Ghirri.

La fotografia che cattura la realtà

Se siete appassionati di fotografia non potete assolutamente rinunciare a visitare questo festival il cui tema di quest’anno si chiama Legami e si incentra sulle relazioni e sulle intimità tra gli uomini e con gli uomini. Sono fotografie piene, complete, cariche di pathos e sentimento che a volte riescono ad arrivare nell'anima in maniera impalpabile, quasi senza accorgersene. Le mostre fotografiche sono suddivise per autore e si trovano all’interno di alcuni degli edifici più prestigiosi della città come Palazzo Magnani, Palazzo da Mosto, la Sinagoga o i Chiostri di San Pietro. Si possono ammirare foto a colori che ritraggono gli uomini nella società moderna come quelli di Nastasi che rappresentano le persone contestualizzate nelle loro città oppure le meravigliose foto in bianco e nero di Horst sapientemente costruite eppure così naturali. Le superbe fotografie di Larry Fink rigorosamente in bianco e nero riescono a immortalare attimi e momenti in modo talmente reale da far sembrare in movimento le persone ritratte e da catapultare l’osservatore all’interno della scena. I colori decisi e forti del bianco e del nero non possono fare a meno che richiamare un bell’abito abbinato sapientemente a una camicia bianca 

L'arte in uno scatto

Ma non solo realtà e quotidianità, nel Festival Europea di Reggio Emilia è possibile anche imbattersi in mostre che propongono immagini oniriche come quelle di Cobayashi; il fotografo giapponese utilizza la macchina fotografica come un pennello riuscendo ad ottenere immagini instabili rifuggendo la fermezza e l’immobilità proprie di questo tipo di arte. Il risultato sono fotografie con colori fluidi quasi psichedelici che in qualche modo rimandano a un mondo futuristico pervaso da intelligenze artificiali e dalla tecnologia provocando un senso di smarrimento nell’osservatore. Un evento assolutamente da non perdere quello che si svolgerà da metà Aprile fino al 9 Giugno a Reggio Emilia capace di far entrare lo spettatore in un mondo fantastico fatto non solo di immagini, ma soprattutto di emozioni e sensazioni che solo la fotografia è capace di trasmettere. Per visitare le varie mostre che si trovano in diversi edifici della città è consigliabile indossare una bella camicia magari completata da un cardigan che potrete indossare verso sera per sorseggiare un aperitivo tra una galleria e l’altra.

Lascia un commento
Categorie